Mai Stati Uniti

Mai Stati UnitiTrama: Italia 2012. E' tempo di crisi. Lo sanno bene i cinque protagonisti della nostra storia. Quello che non sanno però è che il destino sta per unirli, cambiando per sempre le loro vite, tra commedia e sentimento. Insomma Angela, Dario, Carmen, Michele e Nino hanno ben poco in comune tra loro, anzi, a dirla tutta, neanche si conoscono. Ma un giorno arriva la telefonata di un notaio che li convoca d'urgenza nel suo studio. E' lì che i cinque si incontrano per la prima volta e scoprono il motivo di quell’inaspettata chiamata: la lettura del testamento di un certo Vanni Galvani. Ma che c'entrano loro con quell’illustre sconosciuto? Lo spiega il Notaio: Vanni Galvani era loro padre. Un uomo bizzarro, che ha sempre voluto vivere un'esistenza libera, senza legami e costrizioni. Alla fine della sua vita però ha sentito il rimorso di non essersi occupato dei suoi figli non riconosciuti. E adesso chiede loro scusa e li prega di perdonarlo. E così ha inizio il curioso viaggio di una famiglia che non è mai stata tale e che ancora non lo è...

Regia: Carlo Vanzina

Attori: Ricky Memphis, Ambra Angiolini, Anna Foglietta, Vincenzo Salemme, Giovanni Vernia, Maurizio Mattioli

Commento: Questo film è un capolavoro per l’ambientazione. Il viaggio negli Stati Uniti fa venire in mente un po’ “Sognando la California” del 1992. “Mai Stati Uniti” ti fa venire voglia di partire per gli USA e raggiungere il Grand Canyon in auto. Fantastico. Per il resto, il film è la solita commedia all’italiana che però riesce a strappare qualche sorriso. La trama. Cinque fratelli che non sanno di esserlo, vanno in America per spargere le ceneri del padre che ha sedotto e abbandonato le loro madri. In questo modo possono mettere le mani su una cospicua eredità. Conclusioni? “Mai Stati Uniti” è un film molto gradevole, non banale e non volgare. A tratti richiama la nostra società odierna, maltrattata e difficile. Da vedere se volete svagarvi un po’.

Voto: 6+

Commenti