La mafia uccide solo d’estate

La mafia uccide solo d’estateTrama: Una una storia d’amore che racconta i tentativi di Arturo di conquistare l’amata compagna di banco Flora, di cui si è innamorato alle elementari. Sullo sfondo di questa storia sentimentale, scorrono e si susseguono gli episodi di cronaca accaduti in Sicilia in quegli anni.

Regia: Pierfrancesco Diliberto

Attori: Pierfrancesco Diliberto, Cristiana Capotondi, Claudio Gioé, Ninni Bruschetta

Commento: Il film è ambientato a Palermo tra gli anni ‘70 e ‘90 e pone al centro della trama un bambino di otto anni di nome Arturo. All’inizio sembra di vedere il solito film demenziale italiano, poi quando la storia entra nel vivo capisci che stai guardando un piccolo capolavoro. “La mafia uccide solo d’estate” è veramente molto bello ed intenso, commovente in certe sue parti, disincantato e profondo. Lo spaccato di vita del periodo delle stragi è proposto con un’ottica assolutamente nuova che rapisce lo spettatore e gli permette di riflettere su situazioni “locali” che potevano sfuggire. Bellissimo il finale, con Arturo(Pierfrancesco Diliberto) che mostra al figlio tutti gli eroi uccisi dalla mafia. Da vedere assolutamente.

Voto: 7-

Commenti