Riphagen

RiphagenTrama: Film biografico su Andries Riphagen, criminale olandese che durante la Seconda guerra mondiale ha ricattato gli ebrei in fuga e ha contribuito al loro eccidio.

Regista: Pieter Kuijpers

Attori: Jeroen van Koningsbrugge, Kay Greidanus, Anna Raadsveld

Commento: Ho visto questo film su Netflix. “Riphagen” è tratto da una storia vera. Il film narra le schifezze fatte in Olanda da Bernardus Andreas Riphagen(soprannominato Dries) durante la Seconda guerra mondiale. Dries Riphagen(Jeroen van Koningsbrugge) era un delinquente che, vedendo possibilità di guadagno, si era messo a collaborare con le SS per scovare gli ebrei nascosti in Olanda durante gli anni di occupazione nazista. Col suo socio e collaboratore, Joop Out, fecero di Amsterdam il loro centro di azione. Con la promessa di aiutarli, promettevano agli ebrei abbienti, appena catturati, la salvezza. Gli ebrei che si credevano in salvo, presentavano altri amici e parenti facendo una specie di multi level marketing. Si fidavano dell’uomo che prometteva di aiutarli, affidandogli beni e proprietà. Ma quando la rete di conoscenze giungeva a termine, Riphagen denunciava gli ebrei ai nazisti tedeschi e li faceva arrestare. Finita la guerra, uno si aspetterebbe un bel cappio al collo o un plotone di esecuzione. Niente di tutto questo. Nonostante abbia letto qualcosa sulla seconda guerra mondiale ignoravo totalmente la figura di questo losco personaggio di cui non ho mai trovato traccia altrove. “Riphagen” fa conoscere una oscura pagina della repressione antisemita sconosciuta a molti. Il cast è ottimo anche se non conoscevo nessun degli attori. Segnalo Jeroen van Koningsbrugge, da me ribattezzato il Vin Diesel europeo.

Voto: 7-

Commenti