Nemico pubblico n.1 - L’istinto di morte

Nemico pubblico n.1 - L’istinto di morte

Trama(fonte FilmUP): Ispirato al romanzo autobiografico di Jacques Mesrine L’Instinct de mort, che scrisse dal carcere poco prima della sua clamorosa evasione, il film di Jean-François Richet segue, con ritmo adrenalinico, l’ascesa di Mesrine da soldato ribelle dell’esercito francese di stanza in Algeria, a spietato criminale nelle strade di Parigi. Il primo di due film, intesi come un unico progetto sul personaggio Mesrine(Cassel), getta le fondamenta di quella che sarebbe diventata una lunga sequenza di atti criminosi, che parte con la scena dell’iniziazione di Mesrine all’efferata violenza, durante un interrogatorio a un prigioniero in Algeria. Assetato di potere e in cerca di denaro facile, Mesrine torna in Francia dove trova tutto a portata di mano. Ad ostacolare i suoi piani, ci sarà però Guido(Depardieu) - il boss a capo della criminalità locale. E dopo l’incontro di Mesrine con la bella e altrettanto spietata Jeanne Schneider(de France), i due che fanno coppia fissa al pari di Bonnie e Clyde, si gettano in una sequela di rapine a mano armata che li porta da Parigi fino a Montreal.

Regia: Jean-François Richet

Attori: Vincent Cassel, Cécile De France, Gérard Depardieu, Gilles Lellouche, Roy Dupuis

Commento: Ho aspettato con ansia l’uscita a noleggio di questo film. Nei primi 30 minuti il film stenta a decollare, ma poi è tutto un crescendo. Jacques Mesrine(Vincent Cassel) dopo aver fatto la guerra d’Algeria ritorna in patria. Qui trova delle difficoltà ad inserirsi nella vita sociale. Il padre cerca di trovargli un lavoro, ma lui rifiuta e inizia a delinquere. In pochi anni compirà un numero incredibili di rapine che lo faranno diventare il gangster più ricercato in Francia. Costretto all’esilio in Canada cerca di rifarsi una vita, ma non ci riuscirà. Dopo un tentato rapimento viene arrestato e rinchiuso in un carcere di massima sicurezza. Dopo pochi mesi, riuscirà a fuggire in modo rocambolesco. Vincent Cassel dimostra ancora una volta di essere un grande attore. Anche se il film non è all’altezza delle aspettative, consiglio di guardarlo.

Commenti